Condizioni Generali di Viaggio

PREMESSA

Le presenti Condizioni di Viaggio disciplinano il servizio di trasporto passeggeri su gomma in ambito nazionale ed internazionale effettuato dalla ditta Autolinee Reni s.r.l. via Albertini n.18, CAP 60131 Ancona, tel. 071.8046504, info@anconarenibus.it

Le Condizioni di Viaggio possono essere consultate sul sito internet – www.anconarenibus.it

ART. 1 – INFORMAZIONI DI VIAGGIO

La ditta Autolinee Reni s.r.l. garantisce l’informazione sui propri servizi di linea. Gli orari pubblicati possono subire variazioni e pertanto si è tenuti a chiedere conferma al momento della prenotazione. Il programma di esercizio di tutte le linee potrà inoltre subire riduzioni/intensificazioni/modifiche di orari. Le informazioni vengono fornite per mezzo dell’orario ufficiale:

E’ possibile ottenere informazioni relative a:

  • Condizioni di accesso al servizio per gli animali di piccola taglia.
  • Disponibilità dei servizi a bordo (W.C, Wi-Fi, prese elettriche, prese USB)
  • Modificazione di linee, soppressione di corse, etc.
  • Eventuali interruzioni o ritardi del servizio
  • Procedure per i reclami, spostamenti e annullamento titoli.

Autolinee Reni srl, inoltre, si impegna a trasportare la persona munita di valido documento di viaggio sulla tratta acquistata. È severamente proibito il trasporto di: merci pericolose, materiali esplosivi o infiammabili.

ART. 2 – IL DOCUMENTO DI VIAGGIO

Il passeggero ha diritto al servizio di trasporto da parte dell’Azienda solo se in possesso di valido titolo di viaggio emesso a suo nome, per la tratta, la data e l’orario di partenza indicati. Non sono ammesse variazioni di località di salita e/o discesa o inversione del percorso.

I nostri biglietti sono acquistabili presso:

2.1. Titolo di viaggio

Costituisce un titolo di viaggio valido il biglietto in formato cartaceo.
Sul biglietto sono specificati prezzo, tipologia tariffaria, località di partenza ed arrivo, data ed ora di partenza, nominativo del passeggero e posto.
Il passeggero è tenuto a verificare l’esattezza dei dati indicati in fase di acquisto, rimanendo ogni eventuale errore a suo esclusivo carico.
I documenti di viaggio sono personali e non possono essere ceduti. Il biglietto è valido esclusivamente per il servizio prenotato, deve essere conservato per l’intera durata del viaggio ed esibito ad ogni richiesta del personale aziendale.
Con l’acquisto del titolo di viaggio il passeggero dichiara implicitamente di conoscere, accettare ed osservare le norme del presente regolamento.

2.2. Validità del documento di viaggio

Il titolo di viaggio emesso ha validità esclusivamente per il giorno, l’ora e la corsa indicata e deve essere esibito ad ogni richiesta del personale di servizio.
Se sprovvisto di titolo di viaggio, il passeggero può essere ammesso a bordo, nel limite dei posti disponibili, ed il biglietto verrà emesso dal personale di bordo. Non è valido il titolo di viaggio contraffatto, non integro o comunque reso illeggibile.
Il titolo di viaggio è a tutti gli effetti un documento fiscale. Per richiedere la fattura, si consulti il punto 2.4
Per i servizi di trasporto svolti in ambito internazionale, è condizione essenziale del trasporto che il passeggero sia munito di documento valido per l’espatrio.

2.3. Furto e smarrimento del titolo di viaggio

In caso di smarrimento, furto, distruzione o deterioramento del titolo di viaggio già acquistato, il passeggero potrà viaggiare sulla corsa per la quale era nominativamente prenotato previa consegna ad una biglietteria della denuncia all’autorità ovvero semplice autocertificazione con allegata copia del documento di identità. In ogni caso, prima della partenza va data informazione telefonica al n. +39 718046504.

2.4. Fatturazione del titolo di viaggio

II titolo di viaggio assolve la funzione dello scontrino fiscale ai sensi dell’articolo 12 legge 30.12.1991 n. 413.
Il biglietto emesso online è già una ricevuta fiscale detraibile in contabilità ed il pagamento con carta di credito ne certifica l’acquisto.

L’emissione della fattura può essere richiesta dal passeggero entro 24 ore dalla data di acquisto all’indirizzo e-mail amministrazione@anconarenibus.it .

Alla richiesta va allegata copia del titolo di viaggio. La fattura sarà inviata in formato elettronico all’indirizzo e-mail fornito dal passeggero.

2.5 Privacy

I dati personali relativi ai viaggiatori verranno trattati dalle Autolinee Reni s.r.l.su supporto informatico e cartaceo, nel pieno rispetto del D.Lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, secondo principi di trasparenza, pertinenza e non eccedenza, per le finalità strettamente connesse all’erogazione del servizio di trasporto. Ai viaggiatori spettano i diritti ex art. 7 D. Lgs. n. 196/2003 che potranno essere esercitati rivolgendosi al numero telefonico +39 0718046504, specificando all’operatore la natura della richiesta. I viaggiatori interessati possono prendere visione dell’informativa sul rispetto della privacy disponibile sul sito www.anconarenibus.it.

Le informazioni relative ad eventuali cancellazioni o ritardi alla partenza di un servizio regolare saranno fornite ai passeggeri secondo quanto stabilito all’art. 6 delle presenti condizioni di trasporto, sempre che il passeggero ne abbia fatto richiesta all’atto della prenotazione/acquisto del titolo di viaggio ed abbia fornito al vettore i dati necessari per essere contattato. La mancata comunicazione di tali dati personali renderà impossibile adempiere agli obblighi di informazione all’utenza.

2.6.Annullamento e Rimborso

Una volta acquistato, il biglietto non è più rimborsabile.

2.7.Cambio data

È previsto il cambio data dei titoli emessi fino a 7 giorni precedenti la data del viaggio inviando una richiesta via mail all’indirizzo biglietteria@anconarenibus.it

Il biglietto potrà essere spostato in nuova data nell’anno solare in corso.

Il costo del servizio è 10 euro a biglietto per tratta spostata.

ART. 3 – TRASPORTO DI MINORI

L’Azienda presta particolare attenzione al trasporto sui propri servizi di passeggeri minorenni.

Prima di acquistare il servizio di trasporto è necessario verificare le condizioni alle quali il minorenne è ammesso al trasporto sui servizi dell’Azienda e comunque previo adempimento delle prescrizioni di legge. La validità della dichiarazione di autorizzazione al viaggio ovvero di accompagnamento è circoscritta al singolo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) fuori dal luogo di residenza del minore di 14 anni, con destinazione determinata.

I minori di anni 14 non sono ammessi al trasporto se non accompagnati da persona maggiorenne.
Per minori di età compresa tra i 14 e 18 anni, deve essere rilasciata una autorizzazione scritta da parte dei genitori o tutori, da allegare al titolo di viaggio.
Sulle linee autorizzate in ambito nazionale, i minori di età compresa fra i 14 ed i 17 anni compiuti possono viaggiare solo se in possesso dell’autorizzazione di cui sopra rilasciata da genitori o tutori.
Sulle linee autorizzate in ambito internazionale, i minori di anni 16 sono ammessi al trasporto solo se accompagnati, mentre i soggetti di età compresa fra i 16 ed i 17 anni compiuti, possono viaggiare non accompagnati provvisti di documento di riconoscimento valido e muniti di regolare autorizzazione scritta da parte dei genitori o tutori;
Il personale di bordo potrà richiedere al passeggero l’esibizione di un valido documento di identità.

3.1. Sistemi di ritenuta per bambini a bordo dell’autobus

I passeggeri bambini di età non superiore a 3 anni possono essere trasportati (sui minibus e sugli autobus di cui alle categorie internazionali M2 ed M3) soltanto in sediolini omologati per bambini piccoli. Detti sediolini devono essere portati con sé dagli accompagnatori e, durante il viaggio, devono essere fissati, a due punti, con le cinture di sicurezza presenti nell’autobus. La ditta Autolinee Reni srl non assume alcuna responsabilità in ordine all’idoneità e conformità alla legge dei sediolini portati dagli accompagnatori.

I passeggeri bambini di età superiore a 3 anni, invece, devono essere trasportati utilizzando i sistemi di ritenuta per bambini (portati con sé dagli accompagnatori) e devono essere assicurati con sistemi di ritenuta per bambini solo se di tipo omologato (art. 172, comma 6 Codice della Strada). Tale disposizione è valevole soltanto per i bambini di peso inferiore a kg. 36 così come previsto dalla normativa comunitaria, che limita l’utilizzo dei dispositivi di ritenuta per bambini a tali soggetti.

In caso di inosservanza di tali prescrizioni risponde la persona tenuta alla sorveglianza del minore presente sul veicolo. I passeggeri di peso fino a kg. 36 ed altezza fino a mt. 1,50 che viaggiano su autobus e minibus adibiti a servizio di linea possono non essere assicurati con i sistemi di ritenuta per bambini, a condizione che non occupino un sedile anteriore e siano accompagnati da almeno un passeggero di età non inferiore ad anni 16.

E’ fatto obbligo ai passeggeri di adempiere all’obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza, quando sono seduti ed il veicolo è in movimento, in base alle informazioni impartite dal personale di bordo e comunque fornite mediante cartelli e pittogrammi apposti a bordo dell’autobus.

ART. 4 – TRASPORTO BAGAGLI

Il bagaglio si distingue in:

a) Bagaglio a mano: è il bagaglio di dimensioni ridotte e/o di particolare valore es. cellulari, computer portatili, palmari, etc.
b) Bagaglio consegnato al vettore, da depositare nel vano bagagli (valigie, borsoni, trolley) di dimensione e peso non eccedenti quanto definito nei limiti.

I passeggini sono trasportati, a titolo gratuito, come bagaglio speciale (max. 1 passeggino nucleo familiare) e devono essere pieghevoli. I passeggini non pieghevoli non potranno essere trasportati.

Dimensioni consentite

Il passeggero ha diritto al trasporto gratuito, sotto la propria custodia, di un bagaglio a mano di dimensioni massime di cm. 40 x 30 x 15 e di peso non superiore a kg. 5 da collocare nell’apposita cappelliera all’interno dell’autobus o negli appositi vani.

Il passeggero ha altresì diritto al trasporto gratuito di un ulteriore bagaglio della dimensione massima di cm. 80 x 50 x 30 e di peso non superiore a kg. 15. I bagagli vengono riposti nella bauliera dell’autobus e devono recare l’indicazione chiara e leggibile del nominativo, dell’indirizzo e del recapito telefonico del passeggero, oltre che della data e tratta del viaggio acquistato.

4.1 Oggetti contenuti nel bagaglio

E’ fatto divieto al passeggero di collocare nel bagaglio cose che possano arrecare danno quali merci o sostanze pericolose e nocive, materiale infiammabile e liquidi in genere. Autolinee Reni srl si riserva di rivalersi sul viaggiatore per eventuali danni cagionati a terzi e/o ad altri bagagli dal contenuto del suo bagaglio.
In caso di violazione di dette prescrizioni constate al momento della partenza, l’Azienda potrà legittimamente rifiutare i l trasporto.
E’ severamente vietato trasportare nel bagaglio stivato, oggetti di elevato valore e oggetti delicati, non soggetti a compressione.
Autolinee Reni srl non risponde del loro deterioramento o smarrimento.

4.2 La responsabilità del bagaglio

Per i bagagli consegnati, Autolinee Reni s.r.l. non è responsabile della perdita e delle avarie del bagaglio.
Per i bagagli e gli oggetti non consegnati, Autolinee Reni s.r.l. non è responsabile della perdita o delle avarie.
Non è previsto alcun risarcimento od indennizzo.
La perdita dovrà comunque essere segnalata al momento della riconsegna.
Qualora il bagaglio venisse rinvenuto sarà cura del passeggero ritirarlo presso l’Ufficio Assistenza che gli sarà comunicato.

4.3. Il furto e/o smarrimento del bagaglio

Fermo quanto al punto precedente, il passeggero che ha subìto il furto, lo smarrimento e/o lo scambio del bagaglio riposto nella bauliera/stiva dell’autobus, deve far constatare, a pena di decadenza, la perdita o l’avaria al personale di bordo al momento dell’arrivo alla fermata. Dovrà quanto prima contattare l’Azienda al n. +39 0718046504 (tutti i giorni dalle ore 8:00 alle ore 18:00) ovvero inviare una mail a info@anconarenibus.it.

ART. 5 – NORME COMPORTAMENTALI E RESPONSABILITA’ DEL PASSEGGERO

Il cliente è chiamato a collaborare con l’Azienda per la sicurezza del viaggio ed il miglioramento della qualità del servizio, rispettando le disposizioni in vigore per l’accesso ai mezzi e alle strutture. L’utenza che fruisce dei servizi erogati dall’Azienda è obbligata a tenere una condotta, per sé e per gli altri, improntata alle regole della buona educazione e comunque che rispettino le comuni regole del vivere civile.

A bordo dell’autobus, il viaggiatore è tenuto al rispetto delle istruzioni impartite dal personale conducente e di accompagnamento e, in ogni caso, delle seguenti regole di carattere generale:

  • divieto di parlare o distrarre in altro modo il conducente durante la guida dell’autobus;
  • divieto di arrecare disturbo agli altri passeggeri;
  • obbligo di occupare un solo posto a sedere;
  • obbligo di indossare le cinture di sicurezza ed eventuali altri dispositivi di ritenuta;
  • obbligo di rispettare la pulizia dell’autobus e delle attrezzature ivi presenti;
  • divieto di compromettere in qualsiasi modo la regolarità e la sicurezza del viaggio e il livello del servizio.

5.1. Responsabilità del passeggero per danni

Il passeggero è responsabile nei confronti dell’Azienda per i danni arrecati all’autobus, ai suoi arredi ed al personale dell’Azienda; nonché dei danni arrecati ad altri passeggeri ed alle loro cose durante il trasporto. In caso di danneggiamento doloso, Autolinee Reni srl si riserva la facoltà di sporgere denuncia a norma di legge e avanzare richiesta di risarcimento nelle competenti sedi.

5.2. Fumo/soste di ristoro/toilette

E’ vietato fumare a bordo dell’autobus, anche con dispositivi elettronici, sia nell’abitacolo che negli spazi chiusi (toilette, cabina, ecc.). L’inosservanza dà luogo all’applicazione di sanzione amministrativa, salvo che il fatto costituisca più grave reato, ai sensi delle disposizioni penali vigenti. In caso di reato, l’Azienda provvederà a segnalarlo alle Autorità giudiziaria e a fornire le generalità dei trasgressori.

Qualora gli autobus siano dotati di toilette di bordo, queste sono a disposizione dei passeggeri. Nei viaggi con tempi di viaggio superiori alle 3 ore è prevista una (o più) sosta presso un’area di servizio attrezzata, ove i passeggeri possono usufruire dei servizi. I viaggiatori devono rispettare scrupolosamente la durata della sosta; ove non diversamente annunciato dal personale di bordo, la durata della sosta è fissata in 15 minuti.

ART. 6 IL – TRASPORTO DI ANIMALI

Il passeggero può portare con sé, previa prenotazione con tariffa bambini, animali domestici vivi, non pericolosi (quali cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia) e di peso non superiore a Kg. 10, obbligatoriamente muniti di libretto sanitario, eccezion fatta per i cani guida da accompagno dei passeggeri non vedenti per i quali la Legge 14 febbraio 1974, n. 37 stabilisce che il soggetto privo di vista ha diritto di farsi accompagnare dal proprio cane-guida nei suoi viaggi su ogni mezzo di trasporto pubblico, senza dover pagare per l’animale alcun biglietto o sovrattassa.

Fatta eccezione per i cani guida di passeggeri non vedenti, gli animali devono essere collocati in apposito trasportino che va posizionato sul sedile prenotato dal viaggiatore.
Le dimensioni del trasportino non possono superare i cm. 30 / 30 / 40 (larghezza / altezza / profondità).
I trasportini non dovranno presentare spigoli vivi, non dovranno essere sudici e/o maleodoranti, privi di becchime e con gli abbeveratoi vuoti.

6.1. Le responsabilità

Al passeggero spetta la sorveglianza degli animali trasportati per tutta la durata del trasporto; egli è responsabile in via esclusiva per qualsivoglia danno a persone e cose, provocati dal proprio animale.

Nel caso in cui l’animale arrechi disturbo ad altri passeggeri (per problemi di allergia, ecc.) su indicazione del personale di bordo, il passeggero, con il suo animale, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile.

6.2. Il costo del trasporto

Al trasporto di animali si applica la tariffa bambini, corrispondente alla fascia tariffaria 0/10 anni.
Autolinee Reni s.r.l., poi, in ottemperanza al Regolamento (UE) n. 181/2011 garantisce la tutela dei diritti fondamentali del passeggero.

ART. 7 – CONDIZIONI CONTRATTUALI NON DISCRIMINATORIE

Autolinee Reni s.r.l. applica condizioni contrattuali e tariffe dei servizi non discriminatorie né in forma diretta e né in forma indiretta, in base alla nazionalità dei passeggeri o al luogo di stabilimento del vettore o del venditore di biglietti all’estero.

ART. 8 – DIRITTI DEI PASSEGGERI CON DISABILITA’ O A MOBILITA’ RIDOTTA

Autolinee Reni s.r.l. garantisce il trasporto di passeggeri con disabilità e a mobilità ridotta senza costi aggiuntivi per le prenotazioni e i biglietti, salvo ragioni di sicurezza e nel caso in cui la configurazione del veicolo o delle infrastrutture non permettano di trasportare tale persona in condizioni di sicurezza o concretamente realizzabili.

Se i problemi di sicurezza sopra indicati, per i quali al passeggero in questione viene rifiutata una prenotazione o l’imbarco, possono essere risolti dalla presenza di una persona in grado di fornire l’assistenza necessaria.

ART. 9 – RISARCIMENTO E ASSISTENZA IN CASO DI INCIDENTE

Durante il servizio di trasporto, i passeggeri hanno diritto ad un risarcimento per il decesso, lesioni personali nonché per la perdita o il danneggiamento del bagaglio dovuti a un incidente derivante dall’utilizzo di autobus. Per le condizioni e l’importo del risarcimento si rimanda alla legislazione nazionale applicabile ed all’art. 7 del Regolamento UE 181/2011. Non è previsto alcun risarcimento od indennizzo automatico. Il passeggero – nell’ambito della normativa sopra richiamata ed entro i limiti ivi previsti – avrà diritto al risarcimento dei soli danni che risultino provati.

A seguito d’ incidente derivante dall’utilizzo di autobus, il vettore presta un’assistenza ragionevole e proporzionata per le esigenze pratiche immediate del passeggero a seguito dell’incidente stesso. Tale assistenza comprende, ove necessario, sistemazione, cibo, indumenti, trasporto e l’agevolazione della prima assistenza. L’assistenza prestata non costituisce riconoscimento di responsabilità.

ART. 10 – INFORMAZIONE E RECLAMI

10.1 Informazione sul viaggio

Tutti i passeggeri che viaggiano mediante servizi di autobus autolinee Reni s.r.l. hanno diritto a ricevere informazioni adeguate per tutta la durata del viaggio. Tali informazioni includono i diritti dei passeggeri ad essi conferiti dal Reg. UE 181/2011 ed i dati necessari per contattare gli organismi nazionali responsabili del controllo.

Ove possibile, tali informazioni sono fornite, su richiesta, in formati accessibili, con particolare attenzione alle esigenze delle persone con disabilità e alle persone a mobilità ridotta.

10.2 Segnalazione disservizi

Per segnalazione si intendono eventuali suggerimenti, osservazioni, proposte, consigli e quant’altro possa essere utile a capire le esigenze dei clienti al fine di migliorare, se possibile, i servizi offerti. La segnalazione può essere inoltrata da chiunque vi abbia interesse.

La segnalazione può essere inoltrata all’Azienda tramite l’invio di una email all’indirizzo info@anconarenibus.it. .

Al fine di poter eventualmente dare riscontro alle segnalazioni inoltrate, il cliente deve indicare, oltre alle proprie generalità ed indirizzo, chiaramente la segnalazione con tutti gli elementi utili. L’Azienda garantisce la riservatezza dei dati personali, così come previsto dalla normativa sulla tutela della privacy.

10.3 Reclami per violazione dei diritti del passeggero

Per reclamo si intende ogni atto con cui un cliente (oppure il legale o l’associazione di consumatori che lo rappresenta) chiaramente identificabile contesta in forma scritta all’Azienda un suo comportamento o un’omissione.

L’Azienda dispone di un sistema per il trattamento dei reclami che il passeggero può presentare, inoltrando una mail all’indirizzo: info@anconarenibus.it o contattando gli uffici allo +39 0718046504.

I passeggeri possono trasmettere un reclamo al vettore entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare. Entro un mese dal ricevimento del reclamo il vettore notifica al  passeggero che il reclamo è accolto, respinto o ancora in esame. Il vettore dovrà fornire una risposta definitiva entro tre mesi dal ricevimento del reclamo.

I suddetti termini non si applicano alle questioni relative al risarcimento in caso di decesso, lesioni personali o danni e perdite di bagagli in caso di incidenti.

ART. 11 – FORO COMPETENTE

Per ogni controversia, il foro competente è quello di Ancona.

Ultimo aggiornamento Marzo 2019